La ricerca su Facebook cambia ancora, stavolta non con l’aggiunta di strumenti, ma con la rimozione di qualcosa di già presente. Si tratta dei risultati di Bing per ciò che è stato cercato sul social network, ora esclusi per cercare di aiutare gli utenti a trovare più facilmente ciò che è stato in precedenza condiviso con post di pagine o amici.

Come però riporta giustamente Engadget, quella dell’esclusione dei risultati di Bing è un’esclusione che arriva un po’ a sorpresa, considerando che Facebook ha aggiornato solo pochi giorni fa, rendendolo disponibile su mobile, il tool Graph Search, che serve proprio per la ricerca di immagini e post dei nostri amici in base a specifiche chiavi di ricerca. Il fatto è però, che in questa occasione, non è stata in alcun modo menzionata l’uscita di scena di Bing.

L’aggiornamento è ancora in fase di distribuzione, perciò è normale che per ora siano ancora visibili in alcuni casi i risultati di Bing, effettuando una ricerca dal proprio profilo. Proprio Bing, al momento del lancio di Graph Search, avvenuto nel 2013, aveva però uno scopo ben preciso: permettere agli utenti di cercare ipoteticamente anche qualcosa di non direttamente collegato al social network proprio grazie all’utilizzo del motore di ricerca. Stando però alle dichiarazioni rilasciate a Reuters, l’esclusione di Bing non condiziona minimamente la cooperazione tra Facebook e il motore di ricerca Microsoft, che continueranno a lavorare insieme in diverse aree.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter