Facebook, in futuro, potrebbe offrire emoji personalizzate raffiguranti le facce degli utenti. Un nuovo brevetto depositato dal social network, infatti, svela il progetto di trasformare la faccia di ogni iscritto in una emoji da utilizzare nelle conversazioni e nei commenti. Il brevetto si basa sul sofisticato sistema di riconoscimento facciale di Facebook che andrebbe non solo a riconoscere l’iscritto ma soprattutto ad abbinare la sua espressione ad una determinata emoji. Dunque, la foto di un utente che sorride potrà essere utilizza al posto, per esempio, della emoji che raffigura una faccina sorridente.

Questo fa comunque capire che l’utilizzo delle emoji personalizzate sarà limitato in quanto le espressioni delle facce degli utenti possono rappresentare solamente le emoji che esprimo precisi stati d’animo. Il brevetto non fa, comunque, menzione ad alcun progetto in essere e dunque non c’è alcuna certezza che queste emoji personalizzate arrivino davvero all’interno del social network anche se potrebbero rappresentare un nuovo modo per interagire all’interno della piattaforma.

Per quanto originale, comunque, questa idea di Facebook non è totalmente inedita. La nota ed apprezzata piattaforma di comunicazione Slack permette da tempo di utilizzare emoji personalizzate, anche quelle non ufficialmente riconosciute e supportate dal consorzio Unicode che regolamenta l’utilizzo delle emoji ufficiali.

L’utilizzo delle emoji personalizzate di Facebook sarebbe comunque molto più semplice di quello di Slack. Mancando ogni forma di ufficialità è difficile capire se davvero queste emoji arriveranno oppure no all’interno del social network. Probabilmente, se il brevetto si tradurrà in realtà se ne saprà di più nel corso dei prossimi mesi.