Le reazioni della rete alla proposta di Google+ non si fanno di certo attendere. Poche ore fa è stato quindi dato l’annuncio di un matrimonio, quasi a sorpresa, tra Facebook e Skype.

La sostanza dell’accordo prevede che sia inserito un sistema di videocomunicazione all’interno del social network che, all’oggi, può vantare più di 600 mila iscritti. Nel dettaglio, come spiega bene anche il Wall Street Journal, sarà possibile registrarsi su Skype tramite l’account Facebook e poi comunicare tramite i servizi Skype con gli amici di Facebook.

L’integrazione potrà avvenire soltanto quando sarà rilasciata la versione 5.0 di Skype. Un’evoluzione del progetto, infine, prevede che si potranno usare i servizi di Skype direttamente dal browser e dal sito Facebook.

A fare le spese di questo accordo, dovrebbe essere il motore di ricerca Google che, secondo le statistiche ufficiali, nel mese di agosto 2010, ha avuto un numero di utenti inferiore rispetto a Facebook.

Dal matrimonio, dunque nascerà o meglio è nato Skypebook, un’integrazione (perché non si può parlare soltanto di applicazione) partorito in nove mesi.

La configurazione sarà molto semplice. Durante la chat con un proprio contatto, nella finestra di conversazione, in alto, ci sarà l’icona di una videocamera. Cliccandoci sopra, tramite il browser, si procederà al download e all’auto-installazione di un programma dedicato.