Facebook ha deciso di mettere fine ai furti di account o almeno vuole provarci con l’introduzione della procedura di sicurezza che prende il nome di Login approval. Ecco come funziona il nuovo processo che consentirà di rendere meno vulnerabili i proprio profili.

Login approval, dunque, è il nome della procedura che ha messo in campo Facebook per arginare i pirati di account, etichetta che si riferisce a coloro che stanno sul social network blu con un profilo falso. Chi si occupa di comunicazione li chiama profili fake e spesso li usa per aumentare il numero di click e fan su pagine personali e non solo.

In pratica il login approval cerca di collegare ogni account ad un numero di telefono perché gli utenti, per accedere a Facebook, dovranno fornire un numero di telefono cui il social network invierà la password da usare una sola volta, nel caso in cui i colleghino da nuovi “dispositivi”.

Oggi si ha la possibilità di controllare già gli accessi al proprio profilo, attivando una specie di login approval che chiede all’utente, una volta inseriti login e password, di indicare il nome del dispositivo da cui ci si collega. Adesso il meccanismo si complica un po’ ma rende tutto più sicuro.