“Going mobile”. Sarebbe questo l’imperativo dettato dal CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, secondo le sue ultime dichiarazioni al Business Week. Il suo obiettivo sono i 5 miliardi di persone che in tutto il mondo possiedono uno smartphone e WhatsApp sembrerebbe al momento la strada per raggiungerli. La fonte? TechCrunch.

L’applicazione che sta mandando in pensione gli sms, Silvio Gulizia lo scrive  proprio nel giorno del loro compleanno,  ha utenti in un centinaio di paesi coprendo circa 750 operatori di telefonia mobile su tutte le piattaforme più utilizzate: iOS, Android, BlackBerry, Nokia S40, Symbian e Windows Phone.

Ce la farà Zuckerberg a convincere i due fondatori di WhatsApp, Jan Koum e Brian Acton, nonostante la loro nota avversione per la pubblicità?  In più, ci sarebbe la storia di un presunto rifiuto di un progetto presentato a Facebook da Neeraj Arora, ora Business Development Head di WhatsApp,   avvenuto nell’agosto del 2009, poco prima del suo arrivo a WhatsApp.

A Zuckerberg non resta che giocare le sue carte, a noi sperare che la presunta acquisizione non coincida con un’invasione di pubblicità all’interno dei nostri messaggi.