Dunque alla fine il muro è caduto. Facebook apre ai bambini. Secondo quanto riportato da Politico.com il social network ha avanzato richiesta di brevetto per un sistema in grado di verificare che i più piccoli si iscrivano sotto la supervisione dei propri genitori. Praticamente, presto i bambini potranno accedere a Facebook, ma solo con il permesso “scritto” di papà e mamma. Finora infatti a Facebook potevano iscriversi tutti quelli con più di 13 anni, ma ai minori alcuni contenuti vengono censurati.

Non appena Facebook aprirà ai bambini mamma e papà saranno costretti a capire come funziona Faccialibro e quali insidie nasconde per i più piccoli. E allora gli tornerà utile la guida a Facebook per genitori che abbiamo pubblicato qualche settimana fa.

Eh già, perché i minori di 13 anni per accedere a Facebook avranno bisogno che un genitore gli apra le porte. Vale a dire, il permesso di papà e mamma deve arrivare dal loro account ufficiale. I genitori potranno impostare il livello di privacy, limitare e monitorare i contenuti, gli amici e le app usate dai figli.

Mark Zuckerberg l’aveva promesso nel 2011: aprire ai più piccoli è un passo che prima o poi faremo. E ora Faccialibro sembra essere pronto a compierlo. D’altra parte, i bambini stanno già usando Facebook facendosi beffe delle regole del social network. Tanto non c’è nessuno che controlla.

photo credit: Spencer E Holtaway via photopin cc