La crescente popolarità di app come Snapchat, Reddit, Confide e Secret sembra aver suggerito a Mark Zuckerberg di indagare la possibilità di mandare messaggi che si auto-distruggono anche attraverso Facebook. O addirittura, un domani potremo postare su Facebook senza che si veda il nostro nome. Già, ma come?

Secondo quanto riportato da Re/code queste funzioni potrebbero essere introdotte presto in Facebook. O in un’app di Facebook. Fallito il tentativo di acquisto di Snapchat infatti, Zuck avrebbe avviato trattative con gli sviluppatori di Secret, app che negli Stati Uniti sta cominciando a raggiungere una certa popolarità, e che in sostanza consente di condividere pensieri in totale anonimato.

Sono passati un paio di giorni dalla diffusione della notizia da parte di Re/Code. Chiaramente, né Secret né Facebook hanno confermato la trattativa. Nel frattempo è poi iniziata a circolare la notizia che Facebook avrebbe offerto 100 milioni di dollari per Secret. A quanto pare gli sviluppatori dell’app sarebbero davanti alla stessa minaccia rivolta a WhatsApp: o vi compriamo o vi cloniamo. Sembra infatti che Zuck abbia già dato ordini di provare a costruire qualcosa di simile a Secret.

Restano però molti dubbi su come possa essere gestito un network del genere dove ognuno può diffondere informazioni vere o meno vere nascondendosi dietro a una garantita impunità.

Insomma, nulla che abbia a che fare con la privacy. Se vi interessa questo, leggetevi la nostra guida alla privacy su Facebook.