Recentemente, Facebook ha aggiornato la propria app sperimentale per Android alla versione 3.8: avevo già spiegato come diventare tester per poterla installare su smartphone e tablet dal Play Store. Rispetto ai rilasci precedenti – che non includevano grandi novità – l’ultima beta ha incorporato due funzioni che potrebbero riscuotere del successo, nonostante la mia impressione sia che gli ingegneri del social network non abbiano più molta inventiva. Mi riferisco alla possibilità di trovare i contatti e i luoghi nelle vicinanze.

Sì, avete capito bene. Mark Zuckerberg ha voluto riproporre su Facebook le stesse funzioni di Foursquare: la localizzazione geografica è tra le prerogative del social network – che aveva acquistato GoWalla nel 2011 – e quasi stento a credere che sia servito tanto tempo, prima che delle simili feature arrivassero su Android. Non le definirei proprio “innovative”, ma mi domando se potranno mai competere con le informazioni dettagliate che Foursquare fornisce egregiamente sulle applicazioni per tutti i sistemi operativi supportati.

Mi capita spesso d’essere a Milano, che non è la città in cui vivo, per lavoro: sapere se c’è un conoscente nei dintorni è molto comodo, specie qualora detestiate pranzare da soli. Foursquare m’è sempre stato d’aiuto, nella circostanza, però gli utenti di Facebook superano il miliardo e non tutti i miei amici utilizzano la app di Dennis Crowley. Leggere le recensioni, conoscere gli orari d’apertura e i prezzi dei ristoranti è ancora più interessante. Sempre che gestiscano in modo corretto la propria identità sul social network.