Facebook è un’enorme piazza virtuale con oltre un miliardo di utenti. Proprio per la sua vastità, il social network può diventare un soggetto attivo per prevenire situazioni pericolose che possono coinvolgere i suoi iscritti. In passato, soluzioni atte a garantire una maggiore sicurezza per gli utenti sono già state implementate, ma adesso il social network vuole fare molto di più per inserire all’interno della piattaforma sociale soluzioni che possano prevenire suicidi e casi di autolesionismo, soprattutto tra gli iscritti più giovani.

Proprio per questo, Facebook ha scelto come partner in questa nuova importante avventura, per il territorio italiano, Telefono Azzurro e Telefono Amico Italia. Queste due note ed importanti realtà per la difesa delle persone collaboreranno con il social network scandagliando la rete sociale alla ricerca di casi problematici per intervenire con celerità in caso di necessità. La scelta di questi due partner non è stata fatta a caso visto che individuare casi problematici reali non è affatto semplice. Servono, infatti, altissime competenze specifiche.

Telefono Azzurro e Telefono Amico Italia aiuteranno Facebook ad identificare i casi reali per poi agire di conseguenza. Tutti gli utenti italiani, in particolare i più giovani, che dovessero soffrire di disagi potranno contare sull’appoggio dei nuovi strumenti creati per loro da Facebook.

Il social network, dunque, potrebbe trasformarsi da un semplice luogo di condivisione anche in un salvagente per molti casi delicati. Tutti coloro che si sentono in difficoltà possono, dunque, rivolgersi al “servizio assistenza prevenzione suicidi” seguendo le istruzioni riportate all’interno della pagina.