Facebook ha trovato il modo di aggirare gli ad-blocker, cioè i filtri per le pubblicità e forzerà gli annunci pubblicitari all’interno della sua piattaforma. All’interno di un post sul suo blog ufficiale, Facebook ha spiegato come per lui la pubblicità sia vitale per il suo mantenimento e proprio per questo forzerà gli annunci aggirando tutti quegli add-on che permettono di bloccare la pubblicità. La posizione del social network è condivisibile. Facebook offre un servizio gratuito che si ripaga con la pubblicità. Eliminandola, verrebbero sempre di meno le entrate per il suo sostentamento.

Tuttavia, il social network sa benissimo che questa scelta porterà ad un mare di polemiche. Proprio per questo, per bilanciare il rapporto con i suoi iscritti, ha deciso di offrire loro un maggiore controllo sulle inserzioni pubblicitarie. In buona sostanza gli utenti potranno scegliere quali pubblicità vedere e quali no. Facebook, spera, così, di poter aiutare gli utenti ad eliminare le pubblicità che non intendono vedere mantenendo, però, attivi gli annunci sponsorizzati. In altri termini, Facebook ha voluto creare una sorta di pubblicità personalizzata per i suoi iscritti.

Da capire, comunque, come il social network riesca ad aggirare gli ad-blocker e soprattutto se riuscirà a farlo anche nel tempo visto che verosimilmente tutte le software house che sviluppano questi add-on per la navigazione cercheranno di superare le restrizioni di Facebook.

Il dato certo, comunque, è che Facebook forzerà gli annunci pubblicitari anche se va detto che la possibilità di poter gestire i messaggi pubblicitari è un’apertura importante.