Il social network più famoso del mondo ha abbandonato il sistema dei crediti o almeno sembra intenzionato a farlo, secondo quanto dicono gli sviluppatori sul blog ufficiale. Questa rivoluzione potrebbe partire già da luglio.

Facebook in qualche modo deve rassicurare gli investitori, anche in borsa, e ci tiene a varare una serie di novità che puntano a tenere incollati allo schermo del social network blu, la maggior parte degli utenti. Soltanto così può farsi pagare a peso d’oro gli spazi pubblicitari e soltanto così può ottenere le rendite attese dall’adv.

A parte queste considerazioni generiche sembra che la via dell’evoluzione dell’azienda di Menlo Pack, sia la rivoluzione del sistema di pagamenti che finora ha funzionato attraverso i crediti. Comprare applicazioni e servizi, oggi, si può, ma bisogna acquistare prima dei crediti.

Pare che ci sia invece nell’aria il passaggio alle valute locali, nel senso che Facebook vuole diventare un negozio in cui si possono fare dei pagamenti online con le dollari, euro, yen e via dicendo. Come avviene per esempio dentro eBay.

Sono per questo allo studio due sistemi di pagamento per applicazioni e giochi. I prezzi dei servizi saranno espressi in valute locali e si potranno acquistare anche tramite la formula dell’abbonamento. Un modo per tenere anche maggiormente sotto controllo il passaggio di soldi virtuali tramite la propria piattaforma.