Facebook punta a tagliare il traguardo dei 5 miliardi di utenti entro il 2030. Mark Zuckerberg, CEO del social network, nell’occasione dei festeggiamenti del 12esimo compleanno di Facebook, ha annunciato questo nuovo ambizioso obiettivo a cui vuole puntare la società. Entro il 2030, dunque, Facebook punta a connettere il 60% della popolazione mondiale. Le Nazioni Unite stimano, infatti, che entro quella data la popolazione mondiale raggiungerà quota 8,5 miliardi.

Quello che può sembrare un obiettivo sin troppo ambizioso in realtà è ampiamente alla portata del social network. Oggi, Facebook può già contare su oltre 1,6 miliardi di utenti con un tasso di crescita annuale molto alto. Inoltre, il social network sta lavorando a progetti che possano consentire alle popolazioni dei paesi emergenti di connettersi con maggiore facilità alla rete e di utilizzare servizi digitali proprio come il social network. Si ricorda, al riguardo, l’iniziativa Internet.org che punta a facilitare l’accesso ai contenuti digitali da parte delle persone che si trovano in paesi come l’Africa e l’India.

Trattasi di un dato molto importante perchè in questi paesi sono concentrate la maggior parte degli abitanti del pianeta. Permettere a questi potenziali utenti di iscriversi a Facebook significherebbe garantire un netto aumento delle utenze. Proprio per questo Facebook sta lavorando a diversi progetti per offrire connettività in questi paesi. Al riguardo si ricorda, per esempio, il drone Aquila in grado di offrire connettività senza fili sui luoghi che sorvolerà.

Del resto, uno degli obiettivi principali di Facebook è sempre stato quello di puntare a voler connettere tutto il mondo. Per Mark Zuckerberg, dunque, l’obiettivo dei 5 miliardi di utenti per il 2030 risulta essere decisamente alla sua portata.