Il 4 febbraio Facebook compie 10 anni. In occasione dell’anniversario, nonostante sia passato ormai parecchio tempo dalla sua nascita, mi chiedo diverse cose: ma Facebook chi l’ha inventato? E’ stato davvero Zuckerberg o sono stati i fratelli Winklevoss? Perché le imprese continuano a sostenere Facebook? Ci sarà mai un declino di Facebook o il social continuerà a rinnovarsi?

Tante domande, alle quali in parte si è già risposto, e in parte si deve ancora rispondere. Ora l’attenzione va sulla storia di Facebook, che ripercorreremo con l’aiuto della pagina Wikipedia per capire l’evoluzione del social network.

  • Facemash: è il 28 ottobre 2003 quando nasce il predecessore di Facebook, per la cui creazione Zuckerberg dovette violare il sistema informatico di Harvard per copiare le foto degli studenti. Il sito fu chiuso alcuni giorni dopo per violazione della privacy, della sicurezza e del copyright. Non ci fu alcun provvedimento per Zuckerberg.
  • thefacebook.com: secondo step. E’ il 4 febbraio 2004 quando dal lavoro di Mark, il programmatore Andrew McCollum ed il finanziatore sostanziale Eduardo Saverin, nasce Facebook. Qualche giorno dopo, i fratelli Winklevoss accuseranno Zuckerberg di aver rubato loro l’idea del social network che progettavano, con il nome di Harvard Connection.
  • Palo Alto: finito l’anno accademico a giugno 2004, Zuckerberg si trasferisce in California con Moskovitz e McCollum, con McCollum già citato programmatore e Moskovitz collaboratore per la parte grafica. Alla fine dello stesso mese arrivò il primo finanziamento da Peter Thiel, co-founder di PayPal.
  • facebook.com: nel 2005 viene registrato l’attuale dominio del social network. La possibilità di iscriversi, inizialmente riservata agli iscritti ad alcune università, viene allargata alle persone con email con dominio universitario, come .edu, e successivamente a liceali e grandi compagnie tra cui Apple e Microsoft.
  • L’esplosione: dal 26 settembre 2006 chiunque abbia più di 13 anni può iscriversi al social network. E’ l’inizio del boom mondiale di Facebook, che dal sessantesimo posto del 2006 arriverà ad essere nel 2013 il sito al primo posto tra i più visitati al mondo.

Una scalata veramente impressionante, che ha portato Facebook in cima al mondo del web ed il suo founder Mark Zuckerberg con lui.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter

photo credit: Scott Beale via photopin cc