Ubuntu ha dimostrato negli ultimi tempi di essere una release attenta alle innovazioni del mercato multimediale. Ecco quali sono gli impegni da qui a due anni.A parlare è Mark Shuttleworth, il fondatore di Ubuntu, che nel suo blog spiega come la prossima release del sistema operativo Linux Ubuntu, la 14.04 potrà essere istallata anche su tablet e smartphone e prevede delle integrazioni con i dispositivi entertainment.

Ovviamente il signor Canonical sta guardando al futuro, perché questo scenario non sarà disponibile prima dell’aprile 2014. Diciamo che si tratta soprattutto di una manifestazione d’intenti sulla quale gli sviluppatori lavoreranno in futuro.

Adesso infatti l’ultima novità introdotta, Unity, lascia perplessi gli utenti. È sicuramente un’interfaccia grafica rivoluzionaria ma non tutti i linuxiani l’hanno digerita bene. Qualche malizioso, addirittura, dice che l’avvento di Unity ha fatto migrare molte persone da Ubuntu a Mint, l’altra release Linux.

Mint come Fedora, in questo momento, stanno acquisendo molta popolarità.

Sicuramente c’è da prendere atto, dopo le parole di Shuttleworth, della volontà di Ubuntu di essere al passo con i tempi. Anche insistendo su una serie di strumenti già in essere ma da perfezionare. Si pensi a Ubuntu One, il cloud open source per archiviare dati indipendentemente dal dispositivo usato.