Finalmente, Evernote ha aggiornato la app per Windows Phone — a partire da un maggiore supporto di WP8, sul quale dovrebbe essere più rapida e usabile: la versione 4.x non ha ancora tutte le funzionalità di iOS e Android, ma raggiunge un discreto livello d’eccellenza. Le nuove caratteristiche spaziano dalla fotocamera, che supporta gli scatti multipli, al supporto vocale con l’introduzione dello speech-to-text. Inoltre, sono disponibili gli slideshow per appunti che contengano degli album e la titolazione automatica delle note.

Occorre una precisazione sul concetto di «supporto» a Windows Phone 8, perché la app era già disponibile in giugno – quando ho potuto provare un Lumia 925 – e alla fine di luglio ha ottenuto un update alla versione 3.x. Suppongo, di conseguenza, che il termine alluda a questioni più tecniche: Evernote era stata importata da WP7, con qualche semplice “aggiustamento” per il sistema operativo aggiornato? La mia è giusto un’ipotesi, però ritengo che la disponibilità contemporanea della nuova 4.x su entrambi sia piuttosto indicativa.

Cosa manca a Evernote per Windows Phone? Principalmente, la possibilità d’utilizzare lo Smart Notebook prodotto da Moleskine che Android ha acquisito con la 5.x. La app per il desktop aveva ottenuto su Windows 7 od 8 tutte le funzionalità di Mac OS X: il problema, neanche a farlo apposta, è rimasto RT. Evernote Touch – come la variante di Skype, mantenuta da Microsoft – è un’applicazione inutilizzabile. Gli utenti di WP, però, apprezzeranno le nuove feature e non avranno nulla da invidiare a iOS. Consiglio d’installarla subito.