Web Clipper è una fra le tante estensioni di Evernote, la popolare app per la produttività: in pratica, permette d’appuntare qualunque contenuto trovato online sul proprio account. Grazie all’ultimo aggiornamento, pubblicato questa settimana, Evernote Web Clipper aggiunge il supporto alle e-mail ricevute su GMail. È una novità che trovo interessante, perché – da quando Google ha rinnovato il layout del servizio – fatico a gestire la corrispondenza. Non pensavo, all’inizio, che le nuove schede sarebbero state tanto “fastidiose”.

Perché sostengo che possa «salvare» dalla nuova interfaccia di GMail? Beh, installata su Chrome l’estensione consente d’archiviare la posta elettronica con tutte le funzionalità di Evernote — riconoscendo i contenuti multimediali e gli appuntamenti. Ho una particolare predilezione per la app, al punto da riconoscere un problema nell’assenza dell’aggiornamento su Windows Phone 8: ancora una volta, Evernote sopperisce alle carenze dei servizi di terze parti. Almeno, se – come il sottoscritto – ricevete numerose e-mail ogni giorno.

La questione è molto semplice: con Evernote Web Clipper sono io a decidere come e dove salvare i messaggi ricevuti, mentre la nuova GMail li archivia automaticamente seguendo dei parametri che stento a capire. Lo stesso mittente, ad esempio, può apparire in due o più schede differenti. Sia la corrispondenza da Google Groups, sia le e-mail “girate” a terzi appaiono nel Forum. Le Promozioni non sono soltanto quelle di Groupon e, spesso, includono i comunicati stampa. No, io non riesco a farmene una ragione! Evernote m’ha salvato.