Per diventare utente premium di Evernote di solito ci vuole più di un anno e il motivo per farlo spesso è che hai imparato a gestire un progetto con questo strumento e non riesci più a farne a meno. Lo dico meglio: se come me ti sposti di frequente e hai bisogno di salvare una grossa quantità di dati e consultarli in mobilità a un certo punto ti rendi conto che ti serve premium. Potresti farne a meno, ma senza quello non saresti in grado di accedere alle note off line. Be’, non è questo un buon motivo per pagare 5 euro al mese (o 40 all’anno).

Con gli ultimi aggiornamenti, in particolare quelli dell’app per mobile, Evernote ci ha dato però più di un motivo per fare l’upgrade, al di là della maggior possibilità di salvare dati (1GB vs 100MB) e dell’accessibilità off line. Eccoli:

  • fotografare i biglietti da visita e trasformarli in contatti, aggiungendo i dati dai social;
  • creare ed editare note con gli stili, creando per esempio delle liste di cose da fare o, ancora meglio, usare Evernote insieme a Gneo per gestire i task di una lista;
  • sfruttare la funzione presentazione che consente di creare e mostrare un progetto o un report direttamente da Evernote (solo su Mac, per ora);
  • Usare AirPlay o un cavo per proiettare le presentazioni di Evernote.

Ne vale la pena di fare l’upgrade solo per questo? Forse no, ma passando a premium hai tutta una serie di opzioni che, se usi Evernote per lavoro, ti faranno comodo. Tipo:

  • condividere taccuini con i colleghi e consentire anche a loro di modificare le note, potendo comunque risalire alle versioni precedenti;
  • blocco dell’accesso all’app sui dispositivi mobili;
  • assistenza via chat in caso di bisogno;
  • ricerca all’interno dei PDF e dei documenti allegati;
  • segnalazione delle note collegate.

Non è finita. L’abbonamento a premium vale anche per le altre app del gruppo:

  • Skitch: consente di editare foto e documenti con annotazioni. La modalità premium consente di editare anche i PDF;
  • Penultimate: prendi appunti e disegni su iPad. Con Evernote Premium hai accesso a tutti gli stili di carta;
  • potrai farti leggere articoli on line dall’app per Chrome Clearly (anche in italiano).

Ora è anche possibile invitare gli amici a usare Evernote ottenendo punti da usare poi per convertire il proprio utente in un account premium. Ecco il mio invito per voi.

Seguite Silvio Gulizia su Twitter e Google+