Evernote ha iniziato a distribuire la beta della versione 5 per la propria applicazione sul desktop di Windows, che ottiene le stesse funzionalità della variante su Mac OS X. È importante specificare che a essere aggiornata non è Evernote Touch, la app disponibile su Windows RT, ma il programma installabile su Windows 7 od 8 — non è utilizzabile col Surface RT, per intenderci. Il miglioramento è notevole, a prescindere dalla sottoscrizione dell’abbonamento a Evernote ed eguaglia i prodotti dedicati agli altri sistemi operativi.

Il cambiamento più evidente riguarda l’interfaccia: Evernote 5 ha un layout molto “pulito” e ristruttura la barra laterale di sinistra, come pure la visualizzazione delle note che acquisiscono una nuova modalità a schede. Finalmente, la app permette di modificare le meta-informazioni per archiviare meglio i contenuti dei taccuini e la digitazione predittiva nella ricerca consente di raggiungere immediatamente le note desiderate. Tuttavia, il programma non è affatto paragonabile all’applicazione già disponibile per iOS e Android.

Cosa c’entrano iOS e Android? Beh, è apprezzabile che Evernote abbia aggiunto nuove feature al programma per il desktop… ma il divario più “fastidioso” riguarda Windows RT e Windows Phone 7.x od 8. L’avevo sottolineato recensendo Lumia 925, un ottimo smartphone che sulla produttività non può competere con Apple e Google. Sul desktop, secondo me, è sufficiente accedere a Evernote dal browser: le funzionalità davvero interessanti sono sul mobile e spero che arrivi al più presto la versione 5 per il sistema operativo di Microsoft.