Prendi il talento e la passione di un esploratore di fama internazionale e uniscile alla potenza e alla versatilità di un browser moderno come Internet Explorer 10, ed ecco che ne ottieni “Everest: Rivers of Ice”.

“Everest: Rivers of Ice” è una piattaforma, fresca di lancio, di esplorazione multi-touch, che prende spunto dalla vita di David Breashears passata tra l’alpinismo e la difesa ambientale della regione dell’Himalaya. Grazie a Internet Explorer 10, Microsoft Research e agli sviluppatori di Pixel Lab, l’utente ha la possibilità di addentrarsi, con tanto di panoramica a volo di uccello, tra i picchi e le valli della regione dell’Everest attraverso lo scorrere dei panorami multi-touch in HTML5.

David ha registrato i cambiamenti dei ghiacciai del Monte Everest e della regione himalayana, immortalando nel 2007 la prospettiva documentata 86 anni prima, in una fotografia, dall’esploratore George Mallory, rivelando così i grandi cambiamenti avvenuti in quell’arco di tempo.

Grazie a un sito realizzato interamente in HTML5, che sfrutta l’utilizzo di video, immagini in gigapixel, fotografie comparative e sovrapposizioni dei punti d’interesse, l’utente può esplorare l’Everest, addentrandosi nei suoi ghiacciai e nelle sue valli, ma anche guardare filmati e ascoltare i racconti di David. il miracolo lo dobbiamo a IE10, l’unico browser creato per il touch.

I panorami sono stati “cuciti” insieme usando la tecnologia RIN basata su HTML5 e resi disponibili attraverso il panorama viewer di Bing, anch’esso basato su HTML5, che mette alla prova i limiti del supporto dei browser moderni alle trasformazioni 3D in CSS3 e ai Canvas.

La piattaforma “Everest: Rivers of Ice” è l’ulteriore dimostrazione di quanto elevate e sofisticate siano le potenzialità di Internet Explorer 10 (guarda infografica).

Se volete saperne di più su IE10 non perdetevi il video con il parere degli influencer:

Publiredazionale in collaborazione con Microsoft