iWatch potrebbe davvero essere presentato il 9 settembre, dal momento che Apple ha invitato la stampa a un evento programmato per quel giorno al Flint Center di Cupertino: la stessa location dove, trent’anni fa, aveva fatto la sua comparsa il primo Mac. Un luogo “storico”, ampliato per l’occasione con una struttura bianca che ricorda la conferenza del 1984… e annunciato con la solita frase criptica. Wish we could say more (lett., «avremmo voluto dire di più»). Sarà una conferma del dispositivo — oppure qualcosa è andato storto?

Al solito, la Mela manda dei segnali contrastanti: la scelta del luogo della manifestazione suggerirebbe l’annuncio di iWatch, ma la frase scelta per l’invito lascia qualche dubbio. Sappiamo che in cantiere c’è anche iPhone 6, però la produzione potrebbe essere stata rimandata e il condizionale usato da Cupertino alluderebbe (se le indiscrezioni fossero confermate) alla procrastinazione dell’annuncio dei due nuovi smartphone. Sono soltanto delle congetture, perché ad oggi ovviamente noi non abbiamo conferme o smentite ufficiali.

iPad Air 2 non dovrebbe proporre delle novità tali da giustificare un evento così “misterioso”, quindi il device assente – se dovesse essercene uno – sarebbe iPad Pro a 12.9″. Stando ai rumor, infatti, Tim Cook dovrebbe annunciare sia i due iPhone 6 da 4.7″ e 5.5″ che iWatch: fino a martedì 9 settembre continueremo a leggere di tutto, anche se il ritorno della fantomatica nuova Apple TV è da escludere. L’unica certezza che abbiamo per il momento è che Cupertino ancora una volta è riuscita ad attrarre tutta la nostra attenzione.