Il penultimo appuntamento della rubrica sulla creazione di siti web era incentrato sull’approccio ai vari dispositivi mobili: un aspetto frustrante di iOS è la mancanza d’un emulatore compatibile con sistemi operativi diversi da Mac OS X. Io non ho un Mac, quindi non posso proprio usufruirne. Fortunatamente, esistono diverse soluzioni che permettono di visualizzare i siti come iPhone e Mobile Phone Emulator è una di queste. Supporta pure dei device con Android, ma in quel caso preferisco utilizzare il SDK distribuito da Google.

Mobile Phone Emulator chiede di specificare la risoluzione dello schermo del computer dal quale s’accede alla app e permette una selezione fra iPhone 3GS, iPhone 4 e iPhone 5 che possono essere emulati alla dimensione reale o in scala. Oltre a iOS e Android, sono previsti degli smartphone con Windows Mobile, Windows CE e BlackBerry OS. Quest’ultimo è in una versione precedente a quella appena presentata da RIM, perciò come gli altri non ha più molto significato. Escluso dalla lista dei dispositivi supportati anche Windows Phone.

In questo caso, a me interessa giusto iOS. Mobile Phone Emulator consente di ruotare il device, per visualizzare i siti in modalità portrait (verticale) o landscape (orizzontale): il browser emulato è quello predefinito del sistema operativo, ovvero Safari nel caso dei modelli di iPhone. Non esiste una grande differenza tra applicazioni e siti, però l’emulatore lascia “puntare” esclusivamente al web. Sviluppare una app richiederebbe il SDK e/o una toolchain compatibile con iOS. Per realizzare un design responsivo è sufficiente.

Schermata di Mobile Phone Emulator (2 di 4) Schermata di Mobile Phone Emulator (3 di 4) Schermata di Mobile Phone Emulator (4 di 4)