Il mercato degli ebook è in forte crescita. A dirlo sono i risultati di una ricerca presentata al margine della Fiera nazionale della piccola e media editoria, conclusosi a Roma l’11 dicembre presso il Palazzo dei Congressi all’Eur. L’Associazione Italiana Editori, l’AIE, mentre si svolgeva la Fiera della piccola e media editoria ha deciso di puntare il dito sul mercato degli ebook, valutando positivamente il balzo in avanti nelle vendite di questi prodotti, figli della rivoluzione digitale.

Nel nostro paese gli ebook sono relativamente recenti. Sono venduti in modo massivo da circa due anni e già nel 2010 si poteva constatare una presenza nel mercato editoriale pari allo 0,04 per cento del totale. L’obiettivo dell’AIE sarebbe di raggiungere la quota di 0,1 del mercato complessivo dei libri entro la fine dell’anno in corso.

Conquitare lo 0,1 per cento del mercato vuol dire anche commercializzare ebook per un valore complessivo di 3 milioni di euro e recuperare, in parte, al crollo delle vendite del settore, seguito all’aumento dell’IVA dal 20 al 21 per cento.

Le prospettive, comunque, anche sul lungo periodo, sono molto buone. Per ora il mercato degli ebook si comporta come un mercato ai suoi albori, ma presto anche l’incremento dei titoli a disposizione degli utenti dovrebbe portare ad un aumento deciso delle vendite di libri elettronici.