I lettori di ebook sono sempre ben accetti dal popolo dei lettori che hanno saputo apprezzare l’ergonomia di questi strumenti e la loro capacità di stimolare la lettura in modo molto profondo. Si capisce allora che il prodotto della LG, l’e-reader curvo, non farà difficoltà a trovare il suo mercato. 

Si chiama Wexler Flex One ed è il primo e-reader curvo della storia della lettura contemporanea. Almeno stando alle prime descrizioni sembra essere assolutamente in grado di soddisfare le esigenze dei clienti più affini ai nuovi ritrovati tecnologici.

Sicuramente sarà il capostipite di una serie di prodotti che dovranno sfruttare un brevetto registrato dalla LG: il display flessibile conosciuto anche con l’acronimo Epd. Per arrivare ad una definizione del brevetto ci sono voluti due anni pieni di ricerche.

Arriviamo alle caratteristiche: è flessibile ma anche resistente agli urti per via della plastica gommata. Propone un’ottima risoluzione di 1024×768 e una dimensione davvero ridotta, ha uno spessore di soli 0,7 millimetri e anche il peso ne agevola il trasporto: appena un etto.

Quindi, comodo, resistente e facilmente trasportabile. Questi sono i lati positivi. Rispetto alla memoria integrata – solo 8 giga -, alla compatibilità di alcuni formati molto diffusi e all’usabilità tramite touch (che non c’è), invece, lascia un po’ a desiderare.