Dropbox ed Adobe hanno siglato una partnership per integrare la piattaforma cloud all’interno delle applicazioni di Adobe. I vantaggi sono ben evidenti, dal momento che questa importante novità permetterà agli utenti di ottenere una maggior produttività in ambito lavorativo e non solo.

La popolare piattaforma cloud Dropbox, da ora in poi, sarà presente all’interno delle applicazioni di Adobe per migliorare sia l’accesso che la gestione dei documenti PDF. Non a caso, adesso è possibile, partendo dalle app Adobe DC, Acrobat Reader e dal servizio eSign, entrare all’interno dei file memorizzati su Dropbox e ottenere un maggior potenzialmento per quanto riguarda la gestione dei PDF.

Infatti, è possibile trovare ed inviare file PDF presenti in Dropbox, entrando direttamente dalle applicazioni di Adobe. Non solo, gli utenti potranno modificare i file sia sul web, dal desktop o app mobili Acrobat e trovare il tutto sincronizzato su Dropbox. In questo modo, i file PDF potranno essere modificati in contemporanea da parte di più utenti o colleghi di lavoro.

Con questa partnership, Adobe e Dropbox puntano a crescere insieme ed offrire un servizio veramente utile ed efficace per le aziende. Allo stesso tempo, Adobe ha annunciato nuove funzionalità per il servizio eSign, in modo tale da rendere la firma digitale ancor più sicura e facile. Grazie al supporto dei requisiti per la firma digitale nei paesi dell’Unione Europea, Adobe offre un servizio unico nel suo genere e che permette di risparmiare una notevole quantità di tempo. Infine, è stata aggiunta anche la nuova funzione Documents Cloud’s eSigning che permette agli utenti di fotografare la firma e riutilizzarla sui documenti in formato digitale.

Tutto ciò rappresenta un importante passo in avanti sia per Adobe che Dropbox. In particolare Adobe ha siglato anche importanti partnership con Workday, Salesforce e Ariba, con l’obiettivo di espandere l’utilizzo dei propri servizi all’interno delle principali aziende.