Se non ci fosse Google noi non sapremo assolutamente ricordare tutti gli anniversari importanti per la storia evolutiva dell’umanità. Un tributo speciale nella giornata di ieri, per esempio, è andato a Robert Moog, “inventore” della musica elettronica. 

Immaginate di avere di fronte una tastiera e cliccando sui tasti di quella tastiera disegnata sullo schermo, ascoltare una serie di suoni distorti. Ecco che avete assaporato la freschezza del Doodle di ieri che Mountain View ha messo in piedi per ricordare Moog.

Chiaramente non si tratta di una tastiera normale ma del Minimoog, un sintetizzatore da lui inventato. Moog oggi avrebbe 78 anni. Nativo di New York ha fatto conoscere la musica elettronica nel mondo. Una disciplina che lascia molto spazio alla creatività.

Con il mouse si possono dominare gli effetti, alzare e abbassare il volume e magari anche provare qualcosa di più audace.

Finisce qui? Il mixer che era a disposizione degli internauti aveva una particolarità: dava la possibilità di registrare le tracce con l’uso di un mangianastri posizionato alla destra del teleschermo, al fianco del Minimoog.

Le composizioni si potevano riascoltare ma anche condividere come link su Google Plus. E per chi non avesse un profilo sul social network in questione, no problem! Si poteva capire lo short link da pubblicare altrove.