Molti lavoratori, soprattutto quelli che svolgono un mestiere d’ufficio, sanno che aziende ed enti pubblici tendono a bloccare l’accesso ad alcuni siti internet, soprattutto quelli che offrono svago tramite la dimensione social e il gioco in Rete. 

Una politica restrittiva delle rete, con l’impossibilità di trastullarsi anche qualche minuto visionando dei gattini, dei video divertenti, delle cose graziose, non aiuta la produttività in ufficio. E’ questo il grande risultato di una ricerca condotta da tre studiosi dell’Università di Hiroshima.

I giapponesi chiamano parametro Kawaii, quello in grado di stimolare esercizi fisici e mentali, o comunque in grado di stimolare la produttività professionale. Kawaii è una parola giapponese che può essere tradotta con l’aggettivo “grazioso”.

Il senso della ricerca di Hiroshi Nittono e dei suoi tre collaboratori è semplice: guardare immagini di cuccioli di animali, o comunque immagini graziose e gratificanti, magari anche torte appetitose e cibi succulenti, favorisce la concentrazione.

Sembra contraddittorio ma è scientificamente provato. Eppure si sa che l’esperienza delle rete che si fa in ufficio è molto particolare. Si riescono a trascorrere diversi minuti visionando dei video cui si dedicherebbero pochi secondi durante il tempo libero a casa.

Ecco allora che molti preferiscono bloccare Skype, Gmail, oppure Facebook e Twitter. Le aziende sappiano che in fondo è inutile.