La ricarica wireless già esiste, ma in realtà il filo non viene eliminato del tutto. Anche se lo smartphone si ricarica senza collegarlo a dei fili, la base di ricarica su cui viene poggiato il device per ricaricarsi è comunque collegata ad una presa di corrente.

Molte società stanno però lavorando ad un sistema di ricarica che andrebbe ad eliminare il cavo in maniera definitiva, e su tutte una delle più interessante è Disney. Disney, che teoricamente poco avrebbe a che fare con il mondo tecnologico, sta progettando un brevetto di ricarica wireless. Ma come funziona? In pratica la tecnologia a cui stanno lavorando i tecnici Disney andrebbe a ricaricare un dispositivo tramite la creazione di un campo magnetico statico, in uno spazio fisico con pareti metalliche e un tubo metallico.

I flussi elettromagnetici generati all’interno di questo ambiente portano dei kW che andranno a ricaricare i dispositivi posti al suo interno, quindi senza l’ausilio di alcun cavo per trasferire l’energia. Per quanto riguarda la salute, nessun problema: i ricercatori di Disney hanno appurato che il campo elettromagnetico generato non porterebbe danni al corpo umano in quanto no superiore ai 1900 kW.