Martedì 28 luglio si terrà, presso la Camera dei Deputati, la conferenza stampa di presentazione della “Dichiarazione dei diritti in Internet”. Questo documento, atteso da tempo, è stato fortemente desiderato dalla Presidente della Camera, Laura Boldrini, che circa un anno fa aveva portato alla luce come, ad oggi, la mancanza di vere e proprie regole renda Internet una sorta di far west in cui prevale la legge del più forte.

La presentazione della Dichiarazione dei diritti in Internet rappresenta un importante passo in avanti per l’Italia e si innesta all’interno di altre iniziative a livello internazionale. Alla conferenza stampa parteciperanno il professore Stefano Rodotà e altri membri della Commissione di studio. Tra le persone che hanno contribuito alla stesura degli articoli vi sono deputati attivi sui temi dell’innovazione, ma anche esperti, studiosi e operatori del settore. La realizzazione di una Commissione in sede parlamentare, di fatto, dimostra ancora una volta l’importanza di questo documento.

Nell’ottobre 2014, la Commissione verò una prima bozza di “Dichiarazione dei diritti in Internet”, i cui contenuti sono stati portati all’attenzione dei partecipanti alla riunione dei Parlamenti dei Paesi membri dell’Unione europea e del Parlamento europeo sui diritti fondamentali.

Inoltre, l’iter della “Dichiarazione dei diritti in Internet” ha visto anche la consultazione pubblica che ha permesso di ottenere la più ampia partecipazione possibile.

Adesso, quindi, con la conferenza stampa di martedì 28 luglio alle ore 12:00 presso la Sala del Mappamondo di Palazzo Montecitorio, la Presidente Boldrini mostrerà i progressi di svolti negli ultimi mesi e anche quali saranno le tappe future che porteranno l’Italia ad ottenere l’attesa “Dichiarazione dei diritti in Internet”.