Se non puoi batterli, alleati con loro. Ed è a questo che punta BlackBerry, con la sua strategia di costruire una nuova forma di business complementare sulle spalle dei giganti, complice anche il fatto di poter installare app Android su BlackBerry 10. Proprio all’interno di questo piano globale rientra il nuovo prodotto sfornato dalla compagnia canadese, che oggi stesso ha lanciato Secure Work Space per iOS e Android.

Secure Work Space è una piattaforma di device management che si integra con i device dei dipendenti in maniera molto agile, permettendo ai datori di lavoro di configurare lo smartphone dei propri sottoposti senza andare ad intaccare lo spazio di lavoro personale. In questo modo sia iOS che Android hanno a disposizione una feature molto simile a quella del doppio workspace presente all’interno di BlackBerry 10; allo stesso modo, i gestori di infrastrutture aziendali apprezzeranno che venga messo a loro disposizione un tool simile a quello che è Puppet per quanto riguarda la gestione della dotazione software dei PC aziendali.

Insomma, questa mossa di BlackBerry è più che benvenuta da parte mia, e credo da parte di tutta l’industria informatica, data l’apertura di BlackBerry a questo tipo di impresa interoperabile e costruita sulle spalle dei giganti in pieno spirito di coopetition. L’applicazione si basa su crittografia AES, con connessione al classico BlackBerry Enterprise Service. Vedremo quanto ne risentirà il fatturato di BlackBerry: secondo me, dato che le aziende temono molto la casistica bring your own device, un prodotto di questo tipo può finalmente sollevare le sorti del’azienda e aprire a un periodo nuovo, cooperativo dal punto di vista delle feature, ma che non esclude l’adozione in futuro da parte di chiunque di un handset BlackBerry come il BlackBerry Z10 o il BlackBerry Q10.

Photo Credit: Martin Utrecht via Photo Pin (CC)