Destiny va in pensione. La software house famosa per aver dato i natali alla saga di Halo ha fatto sapere che non rilascerà più aggiornamenti per lo sparatutto multiplayer pubblicato da Activision. Ad annunciarlo il community manager David “Deej” Dague sul blog ufficiale del team americano. Queste la parole di Bungie nell’ultimo settimanale.

“Questa settimana in casa Bungie, stiamo sognando la California“.

In un paio di settimane – si legge su bungie.net – saremo all’E3. Ormai abbiamo perso il conto di quante volte abbiamo inviato il team di Bungie ad affrontare la folla coraggiosa del Convention Center di Los Angeles. Quest’anno sarà il nostro quinto evento a cui partecipiamo, da quando è uscito Destiny. È stato un viaggio lungo e memorabile.

Bungie annuncia anche quello che si potrà provare allo stand dell’E3.

Ritorno a casa
La prima missione di Destiny 2 inizia con un attacco alla Torre. La Legione Rossa dei cabal si presenta alle porte della nostra casa con gli occhi puntati sul Viaggiatore. Starà a voi contrattaccare! Mostrategli di che pasta sono fatti i guardiani e rendete fiero Zavala.

Detonazione
Lanciatevi nel Crogiolo per provare la nuova modalità “attacca e difendi” di Destiny. Cooperate con i vostri compagni per distruggere gli avversari. Scegliete i vostri attacchi con attenzione. Avete solo una vita e un numero limitato di rianimazioni per ogni round.

La spirale invertita
Unitevi a una squadra di altri due guardiani e godetevi un po’ di sana avventura. Viaggiate su Nessus, un planetoide trasformatosi in un mondo meccanico alieno. Calatevi nella zona di trivellazione cabal per infiltrarvi nella fortezza vex e abbattere il boss in uno scontro a tre fasi.

La più grande novità sarà quella della nuova classe cacciatori, il Fulminatore.

Nella giornata di oggi Activision ha inoltre rilasciato un nuovo traile dedicato a Destiny 2, Il preludio di Zavala