Deezer, una delle principali piattaforme di streaming musicale al mondo, amplia la sua offerta aggiungendo alla enorme libreria di 35 milioni di brani anche i podcast e i programmi radiofonici. Una scelta che ha tutta l’aria di essere una vera e propria sfida a Spotify – che tra poco lancerà il suo servizio dedicato ai video – e competere nel sempre più affollato e eterogeneo settore dello streaming musicale.

Per quanto riguarda le novità, gli show radiofonici potranno essere ascoltati on-demand oppure in un secondo momento offline con la modalità di riproduzione apposita. Il servizio sarà disponibile inizialmente solo in tre paesi: Regno Uniti, Francia e Svezia, ma successivamente arriverà anche negli altri paesi, entro la fine dell’anno. Per poter concretizzare questa nuova possibilità, Deezer ha stipulato accordi con diverse importanti realtà come Slate, Financial Times, Monocle 24, Sverige Radio e Télérama, mentre dal punto di vist tecnico è stato possibile grazie all’acquisizione, lo scorso ottobre, dell’aggregatore di contenuti radiofonici online Stitcher.

“Unendo la migliore programmazione di notizie e intrattenimento al più ampio catalogo musicale al mondo, Deezer diventa il servizio leader di musica, radio e podcast on demand”, ha dichiarato Hans-Holger Albrecht, CEO di Deezer. “Questo conferma il nostro impegno nell’innovarci continuamente, con una vision di diventare un’unica destinazione per l’audio, fatta su misura per ogni ascoltatore. Nel corso dell’anno integreremo la nuova programmazione in altre regioni del mondo”.

Podcast e programmi radiofonici – oltre 20 mila – spaziano su vari temi: notizie, intrattenimento, sport, e potranno essere fruiti anche su dispositivi mobili. Attualmente le cronache dei match sportivi non fanno ancora parte dell’offerta Deezer, ma trattandosi di una delle possibilità più sfruttate dal mondo della radio non è detto che in futuro non possa essere introdotta.

Con Beats, il servizio musicale di Apple, in procinto di essere lanciato sul mercato dalla mela morsicata e Spotify che presenterà le sua novità nei prossimi giorni, il settore dello streaming musicale sta sempre diventando più affollato e competitivo. Con la scelta di differenziare l’offerta musicale attraverso contenuti radiofonici e podcast, Deezer si ritaglia un suo speciale spazio.