Mozilla è riconosciuta come la società più affidabile tra quelle che operano principalmente sul web riguardo alla privacy degli utenti: la ventesima sul totale. È quanto emerge da una ricerca del Ponemon Institute, effettuata fra 100.000 cittadini statunitensi. La ripartizione delle imprese non è delle migliori dal momento che eBay, per esempio, non compare nella stessa categoria. A prescindere dalle statistiche discutibili… Mozilla è una delle aziende che tutelano maggiormente i dati sensibili dei navigatori, grazie a Firefox.

Il Do Not Track ovvero l’opzione per escludere il tracciamento delle abitudini di navigazione è stato fortemente voluto da Mozilla ed è giusto il più popolare degli strumenti a tutela della privacy integrati nel browser. Firefox Sync, lo strumento per il salvataggio e la sincronizzazione delle preferenze, può essere configurato per memorizzare i dati personali sul proprio server anziché su quello predefinito. Il sistema di Single Sign-On (SSO), Mozilla Persona, garantisce una migliore salvaguardia della propria identità sul web.

Più significativo che nel 2012, quand’è stata effettuata la ricerca, siano state completamente escluse dagli intervistati delle società ai vertici dell’economia mondiale: Apple, Facebook e Google non sono neppure considerate. Microsoft, invece, è al diciassettesimo posto per la classifica generale. Mozilla deve tuttora entrare nel mercato dei sistemi operativi con Firefox OS e l’indagine del 2013 potrebbe farle “scalare” il ranking. Firefox ha perso molti consensi, ma è sempre giudicato più sicuro di Chrome o Internet Explorer.

Photo Credit: Matt Biddulph via Photo Pin (CC)