Una soluzione basata sulla tecnologia NFC (Near Field Communication) completa e integrata, dedicata ai trasporti pubblici. È questa l’iniziativa lanciata dall’operatore PosteMobile, la prima del suo genere in Italia. Un servizio che consente di utilizzare lo smartphone per la fruizione e la validazione dei titoli di viaggio in modalità contactless, oltre ad un canale inedito completamente digitale per l’acquisto e il rinnovo degli abbonamenti.

Le prime due città interessate dal progetto sono Milano e Torino, grazie a partnership messe in campo rispettivamente con ATM (Azienda Trasporti Milanesi) e GTT (Gruppo Torinese Trasporti). Per utilizzare Servizio Trasporti NFC è sufficiente digitalizzare la propria tessera e acquistare o rinnovare l’abbonamento dall’app PosteMobile per Android, dopodiché sarà possibile convalidarlo semplicemente avvicinando il telefono ai tornelli o alle apposite macchine presenti sia nelle stazioni della metropolitana che sui mezzi in superficie. L’unico requisito richiesto è la nuova Super SIM NFC dell’operatore e uno smartphone abilitato alla tecnologia NFC.

L’operatore di telefonia del Gruppo Poste Italiane anticipa dunque la concorrenza con la commercializzazione di una SIM NFC che garantisce il pieno supporto ai cosiddetti Proximity Services, ovvero a quelle tecnologie che, facendo leva sulla versatilità dell’NFC, permettono agli utenti di comunicare e interagire con il mondo che li circonda semplicemente avvicinando il proprio smartphone a un apparecchio compatibile. Sul sito ufficiale è possibile consultare l’elenco completo dei dispositivi compatibili.

La proposta di PosteMobile per le aziende trasporti include anche una soluzione integrata Work Force Automation per la gestione in modalità end-to-end dei processi operativi che interessano il personale delle aziende: dal controllo e la validazione dei titoli di viaggio, all’emissione delle sanzioni, all’organizzazione della turnistica e delle attività di asset management. Tutto mediante un’applicazione sviluppata da PosteMobile e personalizzata appositamente per le società partner.

Pubbliredazionale