Se già personalmente avevamo testato in più persone le meraviglie di CyanogenMod, ROM Android popolarissima disponibile per una vasta gamma di dispositivi, tra cui lo stesso Silvio Gulizia che ne ha parlato benissimo facendo rinascere il suo Samsung Galaxy S, quest’oggi la bontà del progetto è stata per così dire ufficialmente documentata al CeBIT, dove CyanogenMod ha ricevuto il premio come “Best Open Source Mobile App for Inclusion and Accessibility”.

Il team in una nota ufficiale su Google+ ci scherza su: Anche se non siamo strettamente un’app, siamo orgogliosi di noi e del nostro coinvolgimento della community e riconosciamo che incoraggiare un approccio comunitario allo sviluppo di CyanogenMod è stato uno dei nostri punti forti.

CyanogenMod infatti offre un’esperienza assolutamente d’eccellenza nel campo Android, con prestazioni che molte volte superano quelle delle ROM originali degli smartphone in circolazione: oltretutto, non solo viene sviluppata in maniera totalmente comunitaria, ma sono integrati molti strumenti di gestione avanzata del sistema ed è per esempio presente l’utente root, della cui importanza fondamentale abbiamo già
parlato.

Personalmente, che altro dire? Forza CyanogenMod. Sei tutti noi, letteralmente.

Photo credits by Johan Larsson via photopin cc