State muovendo i primi passi nel mondo dei contenuti video e pur avendo voglia di condividere i vostri file in rete, magari su Youtube, non riuscite a fidelizzare gli utenti né a coinvolgerli più di tanto nelle vostre creazioni. Se avete creato dei video ma non ottengono le visualizzazioni sperate su Youtube dove l’avete depositati, vuol dire che è necessario fare qualche piccolo intervento. Lo stesso social network del gruppo Google, offre una guida di 70 pagine molto interessante a riguardo.

Questo documento per i neofiti dell’editing video è stata presentata l’estate scorsa durante una conferenze VidCon a Los Angeles.

Ecco qualche consiglio che abbiamo tradotto per voi, visto che il documento, al momento, è stato rilasciato esclusivamente in inglese. Per chi conosce l’idioma anglosassone, la lettura dello Youtube Creator Playbook si può effettuare online.

Il primo consiglio è quello di attirare l’attenzione degli utenti nei primi 15 secondi di video, per esempio inserendo le informazioni su quel che si sta per vedere, evitando introduzioni lunghe e alimentando la suspence con l’illustrazione della struttura del video ma non del finale.

Il secondo consiglio riguarda l’inserimento di titoli, descrizioni, tag. Meglio coordinare l’informazione grafica connotando anche a livello cromatico il proprio canale e riportando poi le stessa caratteristiche anche in altri social network.

Alimentare condivisione e presenza in rete anche su Facebook, Twitter e altri social network, è davvero fondamentale.