Google ha ampliato le proprie risorse sul design con una raccolta di guide pratiche: Web Fundamentals è un archivio che contiene delle linee-guida utili a realizzare layout per schermi e superfici di dimensioni diverse, integrando le gestualità del multi-touch e ottimizzando i contenuti multimediali perché i siti possano essere caricati il più velocemente possibile. Un complemento alle indicazioni sul markup, che un designer dovrebbe sempre tenere in considerazione. Un ausilio da salvare fra i preferiti e consultare al bisogno.

Il portale è diviso in quattro sezioni che riguardano Multi-Device Layouts, Forms and User Input, Images, Video and Audio e Performance per coprire tutti gli aspetti principali del design — senza dimenticare i trend del 2014. Web Fundamentals è ancora in costruzione, quindi altre guide s’aggiungeranno a quelle già pubblicate: le pratiche suggerite da Google riassumono in un’unica raccolta quegli accorgimenti che permettono d’ottenere grandi risultati, dal punto di vista dell’usabilità come della SEO (Search Engine Optimization).

Rispettando le indicazioni e identificando gli argomenti più popolari [vedi gallery] è possibile pianificare una strategia adatta a piattaforme come WordPress, per avere la massima visibilità sul web e adottare un modello di business convincente. Quelle di Google non sono pretese assurde, ma indicatori di qualità che aiutano a migliorare il proprio posizionamento sul motore di ricerca: l’obiettivo è ottimizzare il guadagno su AdSense, adottando degli accorgimenti tecnici che non impediscano la corretta fruibilità dei contenuti.

photo credit: andré.luís via photopin cc