Microsoft da tempo pensa di lanciare una sfida a Facebook. All’inizio l’alterego di questo spazio virtuale creato dalla mete di Zuckerberg doveva essere Tulalip, adesso c’è Socl. Per il momento si tratta soltanto di indiscrezioni legate al possibile ingresso di Microsoft nel mondo dei social network. L’idea però non è uguale a quelle già disponibili sul mercato, altrimenti in cosa potrebbe differenziarsi e coinvolgere gli utenti?

Per prima cosa si sa che se dovesse fare la sua apparizione in pubblico, il vecchio nome Tulalip sarebbe abbandonato a favore di quello di Socl. Poi si sa anche che sarà una forma di interazione tra le esperienze di interazione sociale e quelle di ricerca sul web.

Per il momento ci sono delle persone che stanno testando il prodotto a porte chiuse. Soltanto una fantomatica home page di Socl è disponibile sulle riviste sdi settore. In una seconda fase, attraverso un sistema di inviti che richiama alla memoria gli albori di Google Plus, si procederà ad estendere la fase di test ad un pubblico più ampio.

Non è ancora stato chiarito se questo prodotto sarà poi fruibile da tutti. Di certo c’è che il funzionamento è semplice: si potrà cambiare il proprio status, creare le proprie liste di contatti e condividere anche le esperienze di ricerca nel motore Bing. In più si potranno attivare tante altre funzioni.