Cortana, l’assistente virtuale di Microsoft, è adesso disponibile ufficialmente sia per piattaforme iOS che Android. Dopo mesi di test e di feedback, la casa di Redmond ha finalmente deciso di rilasciare ufficialmente Cortana anche per i possessori di un iPhone o di uno smartphone di Google mantenendo fede alla sua nuova policy che punta a portare tutti i suoi servizi e tutte le sue applicazioni anche al di fuori dell’ecosistema di Windows.

Si ricorda, infatti, che Cortana inizialmente ha debuttato su Windows Phone per poi sbarcare su Windows 10. A partire da oggi, l’assistente virtuale di Microsoft sarà quindi disponibile anche su iPhone ed Android, sebbene per il momento limitatamente alle utenze americane e cinesi. Gli utenti potranno, dunque, interagire attraverso Cortana alla stessa stregua o quasi di come fanno su Windows Phone o su Windows 10. Infatti, a causa di alcune limitazioni di sviluppo previste dalle due piattaforme, Cortana non può disporre di quella profonda integrazione che oggi può vantare all’interno dell’ecosistema di Microsoft.

Comunque, gli utenti potranno in ogni caso approfittare delle enormi potenzialità di Cortana come per esempio sfruttare l’assistente virtuale per inviare reminder di appuntamenti e scadenze, oppure tracciare facilmente viaggi o le spedizioni di pacchi, oppure ricevere un avviso per ogni chiama persa (solo Android).

Inoltre, Cortana dispone della medesima intelligenza artificiale delle declinazioni per dispositivi Windows ed è dunque in grado di rispondere ad ogni sorta di domanda.

Per quanto riguarda il mondo Android, grazie alla collaborazione con Cyanogen, gli utenti che utilizzeranno i dispositivi Cyanogen potranno contare su una maggiore integrazione con l’assistente virtuale tale da superare molti dei limiti dei classici dispositivi Android. Cortana, su tutti i dispositivi che adottano Cyanogen OS arriverà presto il prossimo anno (su One Plus One entro fine anno).

Cortana, infine, richiede iOS 8.0 o superiore oppure Android 4.1.2 o superiore.