Il famoso assistente vocale di Microsoft, Cortana, non sarà disponibile solo su Windows Phone. Questa è la dichiarazione rilasciata da Julie Larson-Green, durante un incontro privato con la stampa. Sembra infatti, che Cortana arriverà su iOS e Android, scontrandosi di fatto con avversari del calibro di Siri e Google Now.

Microsoft sembra essere intenzionata ad esportare, su altre piattaforme mobile, l’assistente vocale Cortana. Quest’ultimo verrà sicuramente integrato in Xbox One e Windows 10, ma per quanto riguarda i sistemi operativi iOS e Android non vi era ancora stata alcuna dichiarazione. Ad una domanda di un giornalista su Cortana, il dirigente Julie Larson-Green ha comunicato che Cortana sarà disponibile anche su iOS e Android, senza pronunciare i nomi dei due sistemi operativi di Apple e Google.

Se Cortana verrà rilasciato come app, per i sistemi operativi iOS e Android, non permetterà di godere dell’esperienza che si ha, ad oggi, su Windows Phone 8.1. Infatti, l’assistente vocale di Microsoft è integrato con la piattaforma di Microsoft e permette di svolgere tantissime funzionalità. La versione che verrà rilasciata, per iOS e Android, è probabile che verrà inserita nell’aggiornamento delle app Bing, ma vi potrebbe essere anche la possibilità che arrivi come applicazione “stand-alone” e senza alcuna integrazione con gli altri sistemi operativi. Su questo punto mancano ancora informazioni a riguardo.

Se questa strategia, da un lato è focalizzata ad ampliare la base di utenza di Cortana, dall’altro potrebbe essere un passo falso per la diffusione e il successo di Windows Phone. Di fatto, sul lato hardware, Microsoft offre una vasta gamma di dispositivi, tra cui il nuovo Lumia 535, ma soffre ancora della mancanza di applicazioni rispetto agli altri store e l’assenza di funzionalità rivoluzionarie all’interno del sistema operativo.

photo credit: n.bhupinder via photopin cc