Corso12 è un progetto tutto italiano di app per la condivisione di foto ed è stato messo in piedi da Massimo Scarpis. Un programma che ha vacillato dietro il successo di Instagram ma oggi è pronto a ripartire.

Avete presente Instagram? E’ quell’applicazione che consente di acquisire immagini con la fotocamera dello smartphone e poi applicare agli stessi un effetto prima della condivisione su Instagram o sugli altri social network.

Instagram, oggi acquisita da Facebook, conta qualcosa come 50 milioni di utenti, niente a che vedere con i 60 mila utenti – soprattutto italiani – di Corso12. Eppure Massimo Scarpis che un anno fa ha ideato questa applicazione, sembra deciso a sfidare il mercato.

Ha provato a racimolare altri investimenti per aggredire il settore del photosharing. L’obiettivo però non è saldarsi con Facebook e Twitter come fa Instagram, ma usare le foto per mettere in relazione persone che non si conoscono.

Gli utenti di Corso12, partendo dalla foto condivisa sugli spazi virtuali comuni, entrano in contatto con gli altri utenti e poi coltivano delle relazioni tramite chat. Quindi anche nella dashboard non ci sono le foto popolari o quelle degli amici, ma le foto delle persone che sono vicine all’utente.

In pratica Corso12 cerca di mettere insieme il principio di Badoo, il photosharing e la messaggistica.