In Cina nascono le prime corsie pedonali riservate a tutti gli utilizzatori di smartphone. Le nuove strade sono state inaugurate a Chongqing, una delle città più popolose della Cina: una delle corsie, infatti, è stata contrassegnata con delle icone bianche per segnalare il fatto che quel tratto di strada è riservato a tutti coloro che, mentre camminano, stanno utilizzando il cellulare. Subito di fianco, invece, è presente una corsia pedonale in cui l’utilizzo del telefono viene vietato.

Il progetto è nato prendendo spunto da un esperimento condotto poco tempo fa a Washington, su iniziativa di National Geographic, e che ha suscitato l’interesse della Cina al punto da arrivare alla creazione una corsia apposita per coloro che non riescono proprio a staccare lo sguardo dal proprio telefono. Un’idea che potrebbe rivelarsi vincente o per lo meno che può essere in grado di evitare quegli spiacevoli incidenti che si verificano ogni giorno sulle strade di tutto il mondo. Spesso, infatti, accade che un pedone, totalmente ipnotizzato da qualche app presente sul suo smartphone, non si accorga di chi gli sta intorno e, immancabilmente, vada a sbattere contro altre persone (scoprite qui i migliori siti dove confrontare gli smartphone). Con questo sistema di divisione stradale gli “zombie” che non riescono proprio a fare a meno di chattare anche mentre svoltano l’angolo, saranno letteralmente separati dal resto del mondo che, invece, è ancora in grado di camminare “a testa alta” tra le vie della città.

Sono state installate anche delle indicazioni di segnaletica orizzontale e un cartello stradale lungo 5o metri situato proprio all’inizio del marciapiede. Più che delle segnalazioni sembrano quasi degli avvertimenti che invitano sì i pedoni a utilizzare gli smartphone mentre camminano, ma l’importante è che si assumano loro stessi la responsabilità delle loro azioni e ogni “rischio” derivante dal mantenere gli occhi sul cellulare. Anche l’avviso impresso sull’asfalto è scritto in versione sia cinese che inglese: Cellphones. Walk in this lane at your own risk”. Già, perché è molto probabile che su queste nuove corsie si verifichino alcuni incidenti di percorsi tra pedoni dato che, diciamolo chiaramente, l’effetto domino è un rischio che potrebbero correre ad ogni passo.

photo credit: askpang via photopin cc