Quanti di voi hanno impostato Paper.li per postare in modo automatico su Twitter? Ecco, fossi in voi farei come ho fatto io: cancellate il vostro account. Perché? I motivi possono essere diversi, ma il primo è il più importante. Quand’è infatti l’ultima volta che avete messo mano al vostro “giornale”?

Forse non ve lo ricordate neppure. Probabilmente come tanti avete creato il vostro account quando Twitter prendeva piedi anche qui da noi. Ogni tanto qualcuno vi citava e si siete incuriositi. Avete creato il vostro profilo, impostato alcuni tag, addirittura avete dato un nome al vostro giornale e ve ne siete dimenticati. Ogni tanto qualcuno scopre di essere citato, vi ringrazia e voi ne godete. A che pro?

Se non lo usate costantemente, Paper.li è più inutile che JustUnfollow. Se siete fra quelli che lo usate costantemente, allora dovete spiegaremene il motivo.

Volete collezionare link ad articoli interessanti? Bene, bravi, con l’information overload dilagante che c’è, abbiamo sempre più bisogno di persone come voi, ma vi posso assicurare che il modo migliore per farlo non è Paper.li, né gli automatismi sono il modo migliore per farlo. Perché non puntare per esempio su Tumblr? In questo caso potrei anche accettare che impostaste la pubblicazione automatica su Twitter o Facebook, pur sempre storcendo il naso.

Un’altra idea decisamente migliore sarebbe quella di usare Pinterest, un po’ finito nel dimenticatoio, ma di certo un modo migliore per curare contenuti, come ci ha suggerito Domenico Armatore nella sua guida a come usare al meglio Pinterest.

O anche, perché no, potreste scegliere di limitarvi a postare le cose più interessanti che trovate su Twitter, scegliendo bene gli hashtag. Sempre meglio di dare l’impressione di non saperlo fare e di doveri affidare a uno strumento che lo fa al posto vostro, no?