Ritengo LinkedIn veramente utile per scovare profili professionali interessanti. Grazie a questo social network ho scoperto di avere delle esperienze in comune (a livello pro) con persone di cui ignoravo totalmente l’esistenza. Appoggio appieno la filosofia secondo cui per connettersi con qualcuno (anche virtualmente) almeno qualcosa in comune la si deve avere. Molti, per contro, potrebbero vedere questa come una limitazione per la crescita dei propri contatti sul social network pro per eccellenza.

Da oggi però c’è un nuovo modo per connettersi su LinkedIn. Si chiama Feathr ed è un’app per smartphone iOS e Android con cui diventa molto più facile e veloce gestire e organizzare i contatti sociali a cui si è esposti durante una conferenza.

L’app è sviluppata da una start up con sede presso l’Innovation Hub dell’Università della Florida, negli Stati Uniti. La versione 2.0 dell’applicazione è stata lanciata all’inizio del mese di maggio ed è stata importata per la prima volta in Italia da Michael Fabrizio Forni che si è proposto ai ragazzi californiani come endorser per il nostro paese e ha avuto il merito di riuscire a farla adottare come partner tecnico durante lo State of the Net, evento a cui ho partecipato. Ho potuto così testare di persona l’app e stupirmi di come in un paio di giorni mi abbia fatto guadagnare più di cento contatti su LinkedIn, professionisti con cui ho avuto in comune una cosa: la partecipazione allo stesso evento. E non è una cosa di poco conto.

La cosa curiosa è che il tema dello SotN di quest’anno era La Complessità… l’introduzione di Feathr è stata quindi quanto mai a tema, risolvendo così la complessità di scambiarsi i biglietti da visita (che non ci sono mai quando servono).

L’idea è venuta nel 2011 a due studenti dell’università, Aidan Augustin e Neal Ormsbee. Oggi la società, che ha ricevuto 150.000 dollari di investimento da un fondo della Silicon Valley, conta sette sviluppatori, tutti tra i 21 e i 24 anni.

Vediamo come funziona nel dettaglio:

1. dopo aver lanciato l’applicazione, ti viene richiesto di registrarti con il tuo profilo LinkedIn;

2. una volta entrato nell’applicazione, vieni invitato a iscriverti al tuo primo evento: clicca il tasto “+” in alto a destra;

3. nella lista degli eventi futuri, cerca quello che ti interessa e selezionalo (confermando la scelta alla richiesta del pop up successivo);

4. a questo punto, il tuo profilo compare automaticamente nella lista dei partecipanti all’evento;

5. nel menu dell’evento è possibile consultare alcune informazioni sulla conferenza, il programma, la lista di tutte le persone registrate e quella degli sponsor;

6. per essere sicuro di trarre il massimo dall’applicazione, completa la tua scheda personale con il tuo nome utente di Twitter, la tua email e, se credi, il tuo numero di telefono (Edit my card);

7. ogni volta che vorrai approfondire la conoscenza di un partecipante o di un relatore che hai trovato interessante, cerca il suo nome nella lista e decidi se iscriverti ai suoi aggiornamenti su Twitter, se chiedergli il contatto su LinkedIn o se mandargli un’email. Puoi anche creare una lista delle persone da tener presente (Remember) e decidere in un secondo momento come interagire con loro, così come prendere appunti a margine di ogni scheda personale.

8. se su iPhone non riesci a personalizzare la tua scheda personale con l’indirizzo del tuo profilo Twitter, vai in Impostazioni, Twitter, Consenti a queste app di usare il tuo account e lì attiva Feathr.