Samsung Galaxy S7 ha debuttato oggi, nelle sue declinazioni Flat ed Edge, in Italia. Comprare un nuovo smartphone è sempre un momento emozionante, tuttavia, passati i primi 5 minuti di emozione, gli utenti devono capire come poter trasferire i dati del loro vecchio dispositivo su quello nuovo. Fortunatamente, la maggior parte dei dati si sincronizza grazie ai servizi cloud come Google Drive, iCluod, OneDrive e tanti altri. Grazie a questi servizi, “spostare” dati da un terminale all’altro è abbastanza facile.

Il problema si pone, però, con tutti quei dati che non possono essere sincronizzati da un dispositivo all’altro come le conversazioni degli SMS. Si pensi, per esempio, a tutti coloro che passeranno da un iPhone ad un fiammante Galaxy S7 rischiando di perdere mesi di messaggi. A salvare gli utenti, però, ci pensa l’app “Smart Switch“, presente in tutti i nuovi Galaxy S7.

Durante la configurazione iniziale di un Galaxy S7 viene, infatti, chiesto se si desidera utilizzare Smart Switch per accelerare il processo di installazione. Nel caso di risposta affermativa, è necessario avere sotto mano il proprio vecchio smartphone corredato di cavo USB o di cavo Lightning nel caso di un iPhone.

Smart Switch può, comunque, essere utilizzata anche successivamente attraverso le impostazioni avanzate dal Galaxy S7. Collegando l’adattatore Micro USB presente nella confezione del nuovo smartphone di Samsung è possibile collegare attraverso il cavo il proprio vecchio telefono. Il trasferimento USB funziona con i dispositivi Galaxy con sistema operativo Android 4.3 e superiore, con iOS 5 o superiore, e con BlackBerry OS 7. I possessori di uno smartphone Android non Galaxy possono scaricare l’applicazione Smart Switch che facilita il processo di trasferimento senza un cavo USB.

L’app funziona facilmente. Il Galaxy S7 riconoscerà automaticamente il dispositivo connesso e guiderà passo dopo passo l’utente nella sincronizzazione dei dati. Da evidenziare che gli utenti iOS dovranno disattivare l’opzione di crittografia dei backup per poter effettuare il trasferimento dei dati.

Dopo alcuni minuti dall’inizio della sincronizzazione, il Galaxy S7 mostrerà agli utenti tutto quanto trovato sull’altro dispositivo. A questo punto agli utenti non rimarrà che scogliere cosa importare ed avviare la sincronizzazione. I dispositivi non dovranno essere separati sino a che il porting non sarà stato eseguito.