Quando conviene comunicare sul web? Una ricerca sui potenziali convergenti del Laboratorio ConMe del MIP lo spiega questa mattina al Politecnico di Milano: l’accesso e la fruizione di internet in Italia segue degli orari precisi, nei giorni feriali, che sono utili a individuare il momento migliore per scrivere un articolo o condividere dei contenuti. Uno schema che riassume le abitudini degli Italiani dimostra, ad esempio, che la maggioranza di noi durante la settimana naviga dopo cena. Parliamo di trentadue milioni di persone.

Lo studio congiunto della School of Management e di Makno riguarda più genericamente la convergenza degli utenti italiani su internet, ma è piuttosto indicativo per pianificare la propria presenza sui social network ed evitare di diventare lo scemo del giorno. Quindici milioni di Italiani sono connessi appena dopo il risveglio, di cui otto in mobilità, diciannove durante la mattina e diciotto a pranzo. Salgono a ventitré nel pomeriggio per scendere a tredici prima di cena e diciannove durante. Sono quattordici, prima di dormire.

Ovviamente, gli orari migliori per condividere su internet dipendono dai contenuti e dal target. L’accesso a internet in Italia è abbastanza omogeneo: il 28% dei navigatori è nel Nord Ovest, il 21% nel Nord Est, il 25% al Centro e il 26% a Sud e nelle Isole. L’età media degli utenti connessi è compresa fra i 25 e i 34 anni, però ad oggi il 55% degli Italiani accede al web — un dato in crescita. Se sei alla ricerca di follower, insomma, nei giorni feriali dovresti scrivere dopo cena su argomenti che interessino i giovani adulti.

photo credit: DeclanTM via photopin cc