Con l’inizio dei temporali estivi mi è capitato già un paio di volte di fare questa discussione con alcuni parenti. Bisogna staccare il computer se piove? No, se piove non è necessario, ma d’estate, dalle nostre parti, qualche pericoloso temporale, come quelli attesi per questa settimana, ogni tanto si abbatte, e in quei casi è bene staccare sì il computer, come per altro tutti gli altri dispositivi elettrici.

Il fatto è che durante i temporali è facile che la corrente elettrica subisca un picco di tensione quando un fulmine si scarica a terra. Praticamente tutti i dispositivi elettrici che utilizziamo in casa possono essere danneggiati in queste circostanze.

Per evitare che questo accada ci si può dotate di un cosiddetta presa filtrata o di un UPS (Uninterruptible Power Supply), ci ha giustamente ricordato Schneider Electric (che questi affari li produce) in una nota con cui ci ha augurato le buone vacanze: La presa filtrata protegge e filtra sbalzi di tensione e sovraccarichi, che possono danneggiare seriamente le apparecchiature, mentre l’UPS garantisce alimentazione tramite batteria di emergenza.

Personalmente ogni volta che c’è il temporale stacco tutto e viaggio a batteria, se proprio ho bisogno. E quando parto per qualche giorno di ferie tolgo tutte le spine di TV, computer ed elettrodomestici dalle prese.

Tenersi a portata di mano un buon libro, come Fotografia Smartphone del nostro Gianpiero Riva o uno di quelli che vi ho consigliato nella mia geek reading list, aiuta a sopportare la rottura di scatole di dover interrompere quello che stavamo facendo.

photo credit: Alex //Berlin _ Alexander Stübner via photopin cc