Vi piaccia o no Google+, sebbene sia l’ultimo arrivato in campo social media, 7 anni dopo Facebook, non ha nulla da invidiare a quest’ultimo e tantomeno a Twitter. E’ un prodotto made by Google e non va sottovalutato. A prima vista vi potrà sembrare uguale a Facebook, l’unica differenza è che al posto del “mi piace” usate il “+1″. Siete comunque aggiornati sulle preferenze delle persone che avete inserito nelle vostre cerchie. Certo è che con Google+ è molto più semplice veicolare la comunicazione perché, grazie alle cerchie, potete scegliere il messaggio in base al vostro pubblico e, sapete bene che, ogni tipo di utente è interessato ad aspetti diversi del vostro business.

E’ importante conoscere la tipologia di utenti di Google Plus, vediamo se questi numeri ci aiutano:
- gli utenti uomini sono il 63%
- sono residenti principalmente negli Stati Uniti
- è difficile affermare quanti utenti attivi abbia Google+, infatti chiunque abbia un account Gmail ha un account Google+, si stima che gli utenti registrati siano 170 milioni e quelli attivi 100 milioni.
- gli utenti sono esperti di tecnologia, i cosiddetti geek.

Non dimentichiamoci che i post di Google+ sono indicizzati dal Google motore di ricerca quindi conviene avere un account se si vuole lavorare sul posizionamento organico. Inoltre, se avete un blog personale o della vostra azienda, potete inserire il pulsante +1 accanto ad ogni post in modo che i vostri lettori possano condividere il post, generare così traffico verso il vostro sito e il vostro account possa conquistare nuovi follower.

Se volete anche essere rintracciati via Google Local e avete una pagina Business su Google+, non dimenticatevi di collegare le due pagine così che possiate essere geolocalizzati. E’ semplice, basta verificare l’indirizzo della vostra attività e Google vi invierà una cartolina contenente link per verificare l’indirizzo e il PIN per confermare la verifica. Il gioco è fatto.

Un altro punto a favore di Google+ è Hangout. Il nuovo modo di interpretare la videochat e di comunicare con il vostro pubblico, per avere un contatto più diretto e feedback in tempo reale. Cosa aspettate a iniziare la conversazione?

photo credit: stevegarfield via photopin cc