Abbiamo già parlato delle modalità di iscrizione a Facebook. Questo social network offre un servizio gratuito, la cui gratuità sarà garantita per sempre.

È la parola degli inventori che avevano notato un calo delle iscrizioni dovute a false notizie sull’introduzione di un abbonamento.

Come descritto in precedenza, per l’iscrizione a Facebook a titolo personale, cioè per la creazione di un account con il proprio nome e cognome, è necessario fornire qualche dato personale: nome e cognome per esempio, uniti ad un indirizzo di posta elettronica (da ripetere due volte), ad una password per l’accesso all’account e alla data di nascita.

Sotto le losanghe dedicate a quest’ultima informazione si ribadisce l’importanza dell’autenticità del profilo e in modo un po’ superficiale si accenna al fatto che se non si ha intenzione di creare un account personale ma si è arrivati su Facebook in rappresentanza di un gruppo, ci sono altre identità digitali a nostra disposizione.

Per esempio se l’obiettivo è quello di sfruttare il social network per far conoscere a più persone possibile un gruppo musicale, una combriccola di artisti, un’azienda o il singolo prodotto di un’azienda, o addirittura un’associazione, è possibile creare una pagina.

In questi casi elencati è sconsigliata la creazione di un profilo individuale.