Tutto quello che devi sapere per scaricare video da Youtube, di seguito prensetiamo le migliori app Android. I moderni smartphone o tablet pc Android sono prodotti fantastici per fruire dei filmati presenti su Youtube, soprattutto se proposti in alta definizione. In viaggio come a casa, attingere allo sterminato database del portale di video sharing di Google è un passatempo davvero molto bello e permette agli utenti di visionare qualsiasi cosa, da trailer televisivi passando per recensioni, video irriverenti e tutto quanto si desidera. Sfortunatamente la fruizione dei filmati di YouTube tramite dispositivi Android può portare ad un problema abbastanza rilevante se la loro visione avviene attraverso la rete dati dell’operatore. Lo streaming dei filmati è, infatti, abbastanza esoso in termini di traffico dati e visionare molti video attraverso la rete mobile del proprio gestore può portare ad erodere velocemente il pacchetto di traffico dell’abbonamento. Nessun problema su reti WiFi, ma su reti dati c’è il rischio che la bolletta possa salire esponenzialmente se non si presta attenzione.

La soluzione migliore sarebbe quella di scaricare i video da YouTube direttamente sulla memoria interna del dispositivo Android per poterli fruire offline. In passato questa operazione era molto semplice grazie all’abbondanza di applicazioni che lo permettevano. Tuttavia, a seguito delle restrizioni di Google, queste tipologie di applicazioni sono state rimosse quasi del tutto. Fortunatamente, la flessibilità di Android consente comunque vie alternative per installare applicazioni dedicate allo scopo aggirando le restrizioni di Google.

Scaricare video da YouTube: le app

Per installare un’applicazione al di fuori del Play Store è sufficiente disporre dell’apk, cioè del file eseguibile che avvia l’installazione dell’app nello smartphone e nel tablet. File che deve essere copiato all’interno del dispositivo. Per avviare l’installazione è però altresì necessario recarsi nelle impostazioni di sicurezza del dispositivo e li mettere il segno di spunta accanto alla voce “Origini Sconosciute”. Abilitando questa voce gli utenti potranno installare app anche al di fuori del Play Store.

L’applicazione più famosa è sicuramente TubeMate, un download manager molto completo che consente di scaricare su Android i filmati presenti su YouTube. Disponibile al download gratuito attraverso il suo sito ufficiale (lo sviluppatore sottolinea di scaricare solo da siti verificati vista la grande abbondanza di cloni), l’app permette di ricercare i filmati preferiti su YouTube e di avviarne il download alla risoluzione preferita. TubeMate richiede anche la presenza di MP3 Video Converter, un’app gratuita che sarà installata al primo utilizzo dell’app e che consente di convertire i video di YouTube in un formato leggibile per lo smartphone o il tablet pc.

Tutti i filmati scaricati e convertiti possono essere anche copiati sul computer.

Altro programma interessante è YouTube Download. Come fa ben intuire il nome, trattasi di un download manager per Android che consente di scaricare offline i video di YouTube. Anche in questo caso il download avviene da un sito sterno ed al primo utilizzo l’app chiederà anche il download di un plug-in. L’utilizzo dell’applicazione è molto banale e permette di ricercare e scaricare da YouTube tutti i filmati desiderati che potranno essere scaricati in tutte le risoluzioni disponibili.

Filmati che opzionalmente possono sempre essere copiati sul PC.

Scaricare video da YouTube: da PC ad Android

Se non si vuole perdere tempo con le app, grazie alla flessibilità di Android è comunque sempre possibile utilizzare un programma per PC con il quale scaricare offline un filmato per poi copiarlo sullo smartphone o sul tablet pc per visionarlo offline in ogni momento. Soluzioni che consentono di scaricare video offline sul computer ce ne sono molte. Per esempio: YTD Video Downloader e aTube Catcher.

Si ricorda, infine, che tutti questi programmi devono essere utilizzati con responsabilità per non scaricare dalla rete materiale protetto da diritto d’autore o da altre forme di limitazioni analoghe.