Acquistando un nuovo computer o semplicemente un nuovo hard disk, così come dopo aver effettuato la formattazione del proprio dispositivo, può capitare di voler partizionare il disco, azione conveniente se si è per esempio dotati di tanto spazio e di volerlo dividere, per poter lasciare una partizione dedicata al sistema operativo ed una per il salvataggio dei propri file, specialmente se questi sono in previsione molto ingombranti; in questo modo si potrà, in caso di problemi con il sistema operativo, formattare solo quella partizione, salvando così dati, musica, film, foto, insomma tutti i propri file.

Così come sono diverse le ragioni per volerlo fare, sono anche diverse le modalità per partizionare un hard disk, dato che l’azione si può compiere con diversi programmi. Se si vuole partizionare un hard disk contenente dati, la prima cosa da fare è effettuare una copia di backup dei propri file e dati più importanti, salvando tutto, per esempio, su un hard disk esterno, o sui vari servizi di cloud storage online, per non perdere tutto il contenuto con la partizione. Una volta che tutti i file sono al sicuro e si vuole procedere alla partizione, si può scegliere tra uno dei vari programmi gratuiti per compiere il tutto, e tra questi possiamo scegliere Partition Wizard, software gratuito e dal facile utilizzo.

Per prima cosa sarà necessario recarsi sul sito del programma (cliccando sul link precedente) ed effettuare il download, scegliendo di scaricare da CNET. Completato il download si dovrà aprire il setup e procedere nell’installazione del software, che verrà aperto al termine dell’installazione stessa. Avviato Partition Wizard si potranno vedere tutte le partizioni in cui è già diviso l’hard disk (nel caso in cui il sistema operativo sia già installato), e si vedrà che l’unità più capiente è la C:, quella cioè dove è contenuto proprio il sistema operativo. A questo è possibile creare una nuova partizione, e il processo è molto facile: basterà scegliere la partizione da dividere, cliccarci nell’elenco che il programma offre nella sua schermata principale, e selezionare, tra le opzioni rapide presenti nell’elenco sulla sinistra, Split Partition, come nell’immagine seguente.

partition wizard

Una volta selezionata l’opzione Split Partition, si aprirà una nuova finestra in cui vengono chieste le nuove dimensioni per le partizioni, la cui scelta è dipendente in primo luogo dalla dimensione globale della partizione da suddividere e dalle necessità del singolo utente, che può usare la partizione secondaria anche solo per conservare e salvare i propri file, oppure per installare un sistema operativo secondario, e in questo caso sarebbe necessario lasciare uno spazio dedicato ben preciso. Insomma, la scelta delle dimensioni per le partizioni varia da caso a caso. Una volta inserite le dimensioni che avranno a fine partizione le unità, dovremo premere OK, e tornati alla schermata principale del programma, scegliere Apply, bottone situato in alto a sinistra nella finestra, accanto a Undo e Discard (quest ultimo permette per un’ultima volta prima di avviare il processo di annullare lo stesso). A questo punto il processo partirà ed avremo ottenuto alla fine la partizione desiderata.

Altra opzione interessante di Partition Wizard, che potrebbe tornare utile prima di avviare la partizione, è quella che permette di cancellare tutto il contenuto di una determinata partizione. Il processo è semplice come quello precedente, e consiste nella selezione della partizione scelta, e nel clic sull’opzione Wipe Partition. Attenzione però a compiere questo passo, perché elimina definitivamente i dati contenuti, che difficilmente potranno essere recuperati visto che viene effettuata una sovrascrittura dei dati oltre alla semplice formattazione.